RSS
 

The Desire for Freedom: l’arte europea dal 1945 ad oggi

26 mar

Parliamo ancora di mostre a Palazzo Reale a Milano yuppiiiiii!!!! :D

Dal 14 marzo al 2 giugno 2013 è infatti in programma The Desire for Freedom. Arte in Europa dal 1945 in cui le opere di 94 artisti contemporanei, provenienti da 27 paesi europei, mostrano come l’arte si sia misurata con il tema della libertà dal Dopoguerra a oggi.

The Desire for Freedom Milano

Una grande esposizione collettiva nata da un progetto che coinvolge 36 paesi del Consiglio d’Europa, con il sostegno finanziario della Commissione Europea. Coprodotta da Palazzo Reale, Deutsches Historisches Museum Berlino e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 Ore, The Desire for Fredoom ha visto la collaborazione di artisti, studiosi, curatori, musei, gallerie e importanti collezionisti privati provenienti da tutta Europa.

L’obiettivo ideale della mostra è mostrare come il Dopoguerra europeo non abbia prodotto solo l’ostilità tra blocchi contrapposti, bensì anche lo sviluppo e il riconoscimento dei valori comuni di cittadinanza e libertà nati con l’Illuminismo.

Le opere esposte rappresentano una selezione di settanta anni di produzione artistica tra dipinti, fotografie, disegni, video e installazioni di alcuni dei più noti e affermati artisti a livello internazionale. Tra gli altri, vi segnalo Damien Hirst, Arman, Jannis Kounellis, Yves Klein, Richard Hamilton, Niki de Saint Phalle, Alberto Giacometti, Gerhard Richter, Christo, Mario Merz, Emilio Vedova, Yinka Shonibare, Lucio Fontana Ilya Kabalov.

The Desire for Freedom da Milano approderà a Tallin, all’Eesti Kunstimuuseum – Kumu Kunstimuuseum, partner dell’evento insieme a Palazzo Reale e il Deutsches Historisches Museum.

Per maggiori informazioni visitate il sito della mostra!

 
No Comments

Posted in Mostre

 

Milano, il Car Sharing cresce

25 mar

Conoscete il Car Sharing a Milano? Praticamente si noleggia una macchina per il tempo che si vuole, anche solo un’ora, e si paga una tariffa che comprende tutte i costi, dal carburante all’assicurazione.

Così si può avere a disposizione un’automobile quando si vuole senza dover sostenerne i costi di manutenzione! Il vantaggio non è solo per lui, ma per tutta la città perché, grazie al Car Sharing, il numero delle auto che circolano diminuisce e, perciò, diminuisce anche l’inquinamento. Il Car Sharing è sempre più diffuso in Europa e Milano, con la società pubblica GuidaMI, è all’avanguardia tra le città italiane.

Da oggi però il Comune vuole far crescere ancora di più il Car Sharing a Milano, in modo da creare un sistema di mobilità innovativo che si integra a quello dei mezzi pubblici. Presto non sarà solo GuidaMI Car Sharing a gestire questo tipo di servizio.

Car Sharing Milano

Il Comune, infatti, ha intenzione di aprire il mercato a nuovi operatori italiani e stranieri, in modo da aumentare il parco macchine disponibile e migliorare ulteriormente il servizio. I criteri di selezione saranno molto rigorosi. I nuovi gestori dovranno mettere a disposizione un numero di vetture ampio e di diversa gamma, garantire un servizio attivo tutto l’anno, 24 ore su 24, assicurare un sistema di prenotazione rapida, impegnarsi a rinnovare periodicamente il parco auto, perché sia costantemente in linea con le norme comunitarie sull’emissione di CO2.

Il Car Sharing a Milano diventerà assolutamente competitivo rispetto all’uso delle auto private, perché le macchine a noleggio saranno parcheggiate e diffuse in tutto il territorio del Comune, vicino alle fermate degli altri mezzi pubblici, in mosto da integrarsi anche con il resto del sistema di mobilità milanese. Chi volesse noleggiare una macchina, non dovrà riportarla nel punto in cui l’ha prelevata, ma potrà lasciarla parcheggiata gratuitamente in tutte le strisce blu della città. Inoltre, potrà accedere anche all’Area C.

A me questa idea del Car Sharing a Milano piace molto. E voi che ne dite?

Per tutte le informazioni visitate il sito GuidaMI dell’ATM di Milano.

 
No Comments

Posted in News

 

World Press Photo 2013 alla Galleria Sozzani

20 mar

Vi ho già decantato più volte la mia passione per la fotografia :D, motivo per cui non manco mai di segnalarvi le più interessanti mostre fotografiche a Milano!

Oggi voglio parlarvi di un evento imperdibile, di cui già vi avevo parlato lo scorso anno: la mostra fotografica World Press Photo 2013, che si terrà presso la Galleria Sozzani di Milano a partire dal 4 maggio 2013.

World Press Photo 2013

In questa esposizione si potranno ammirare le migliori fotografie dell’anno passato decretate dalla giuria della World Press Photo Foundation di Amsterdam, che ogni anno seleziona e premia le immagini scattate da fotogiornalisti, agenzie, quotidiani e riviste di tutto il mondo.

Il percorso della mostra permetterà quindi di rivivere i momenti cruciali del 2012 con la forza e la drammaticità che solo le foto riescono a trasmettere.

Tra tutte le immagini esposte vi sarà anche quella che ha vinto il premio della World Press Photo Foundation: è del fotografo svedese Paul Hansen ed è stata scattata a Gaza durante il funerale di due bambini uccisi durante un bombardamento. Quello che ha colpito i giurati è il contrasto tra la rabbia e il dolore degli adulti e l’innocenza espressa dalla morte dei bimbi.

Galleria Sozzani

World Press Photo 2013 è una mostra davvero imperdibile, forte e toccante. Per tutte le informazioni vi consiglio di visitare il sito della Galleria Sozzani.

 
 

Art Blogger Attack!, il workshop di scrittura creativa della Scuola Holden

15 mar

Scuola HoldenUna notizia succosa per chi ama l’arte e vorrebbe perfezionarsi nella scrittura artistica!

Al Museo del Novecento è in programma il workshop dal titolo Art Blogger Attack! Essere pop scrivendo d’arte, un corso sulla scrittura di blog artistici a cura della Scuola Holden di Alessandro Baricco, in collaborazione con Storyville e Civita.

16 ore di formazione teorica e pratica in programma da marzo a maggio 2013, alla fine delle quali gli allievi impareranno a progettare e a scrivere un loro blog artistico.

Si studieranno i linguaggi dei grandi critici d’arte del Novecento (Venturi, Longhi, Argan), si analizzeranno lettere, diari, opere di artisti che hanno scritto d’arte, con un’attenzione particolare al caso di Alberto Savinio.

Museo del Novecento

Museo del Novecento

Sarà trattato il saggio d’arte come opera pop; quindi si passerà alla parte tecnica vera e propria, affrontando la scrittura per blog in generale, imparando le strategie per farsi leggere e notare sulla rete e confrontandosi con i migliori blog artistici.

Che ne dite? :) Per maggiori informazioni visitate il sito della Scuola Holden!

 
 

Donne in Bottega: una mostra sul design al femminile

14 mar

Mostra Donne in BottegaLa creatività al femminile, nonostante dia frutti eccellenti, non ha tutto lo spazio e la notorietà che merita. D’altra parte, quando si tratta di donne, succede spesso così…. :(

Perciò oggi voglio segnalarvi la mostra Donne in Bottega. La presenza delle donne artigiane / protodesigner / designer / imprenditrici in Lombardia dal 1906 al 2012, una particolarissima iniziativa dedicata ad alcune figure femminili che, a partire dai primi del ‘900, hanno contribuito a scrivere la storia del design e dell’artigianato italiano e lombardo in particolare.

La mostra, organizzata in occasione delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte, sarà in programma a partire da oggi, giovedì 14 marzo, fino al 21 aprile presso Palazzo Morando a Milano.

Le curatrici della mostra, Anty Pansera e Mariateresa Chirico, hanno scelto alcune produzioni e opere, di diversi settori, rappresentative della fantasia e della progettualità al femminile. Se all’inizio del ‘900 le donne erano ancora prevalentemente impegnate nel mondo tessile, rapidamente il loro apporto creativo conquista e ridisegna molti atri mondi: dalla ceramica all’oro, dai gioielli al design industriale, dagli accessori ai complementi d’arredo.

Il gioiello è sicuramente il campo in cui il gusto femminile domina per la sua capacità di unire sogno e ironia, rigore e pragmatismo, ma anche per l’originalità con cui vengono sperimentati forme e materiali insoliti, anche volutamente poveri.

Il percorso della mostra si articola in sette sezioni, che partono dal ruolo delle donne nelle botteghe futuriste e, attraverso la tessitura, la manifattura, l’oreficeria, arriva alla progettazione industriale. Sono esposte realizzazioni di progettiste poco note ma di grandissimo valore e altre di designer affermate come Gae Aulenti.

Per maggiori informazioni visitate il sito di Palazzo Morando Milano.

 
No Comments

Posted in Mostre

 

Stramilano 2013

12 mar

Torna la primavera e torna per la 42° volta la mitica Stramilano!

Tantissimi sono i milanesi che ogni anno si ritrovano alla linea di partenza, non tanto per fare chissà quale record, ma per passare insieme una giornata diversa all’aria aperta.

Stramilano 2013

L’appuntamento della Stramilano 2013 è per domenica 24 marzo e anche quest’anno la manifestazione si propone con la formula delle tre prove differenziate per i runner di ogni età e di ogni livello: la Stramilano dei 50.000 (come gli iscritti che ci saranno), la Stramilanina e la Stramilano Agonistica. Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

La Stramilanina, con i suoi 5 chilometri, è l’ideale per i bambini e per chi voglia godersi una mattinata all’insegna del relax. La partenza è alle 9.30 da Piazza Duomo e il percorso si snoda lungo le vie centrali e più caratteristiche di Milano. A metà percorso vi sarà punto di ristoro mentre l’arrivo è previsto all’Arena Civica, passando per l’Arco Trionfale.

Costo Stramilano

Alle 9.00, sempre in piazza Duomo, parte anche la Stramilano dei 50.000, al colpo di cannone del Reggimento di Artiglieria a Cavallo “Voloire”: 10 chilometri per le strade sgombre e senza traffico di Milano, camminando o di corsa, come si vuole! Anche in questo caso l’arrivo è all’Arena Civica mentre la festa finale sarà nella cornice di Parco Sempione.

Infine vi è la Stramilano Agonistica Internazionale, una mezza maratona che anche quest’anno prevede la presenza di grandi campioni provenienti da tutto il mondo. Se volete misuravi con loro dovete essere tesserati FIDAL e IAAF. In questo caso la partenza è alle 11.oo da Piazza Castello.

Bene, ora che sapete tutto, correte a iscrivervi! Potete farlo nei negozi e nei punti di iscrizione ufficiali, oppure online e via fax.

Il costo della Stramilano è di 12€, in cui sono compresi la sacca con il pettorale e la t-shirt da collezione della 42° edizione. Per maggiori informazioni visitate il sito della Stramilano!

 

Leonardo3: le opere di Leonardo per la prima volta in 3D!

06 mar

Oggi voglio segnalarvi una mostra davvero incredibile! Ovvero Leonardo3 – il Mondo di Leonardo, la prima mostra che permette di interagire con le macchine, le opere e i codici creati da Leonardo da Vinci!

In che modo? Attraverso stazioni multimediali che, disseminate lungo tutto il percorso della mostra, rendono possibile l’esperienza interattiva con 200 ricostruzioni digitali in 3D, tra cui ad esempio il Sottomarino Meccanico, la Libellula Meccanica, la Macchina Volante, la Macchina del Tempo, il Monumento Sforza e perfino il magnifico restauro digitale dell’Ultima Cena.

Leonardo3 - Mostra Leonardo da Vinci Milano

La mostra su Leonardo da Vinci di Milano offre non solo contenuti inediti, ma anche una modalità totalmente innovativa di fruirli. Per visitarla dovrete recarvi nella Sala del Re in Piazza della Scala (ingresso Galleria Vittorio Emanuele II) e avete tempo fino al 31 luglio 2013.

Potete trovare tutte le informazioni sul sito della mostra Leonardo3.

 
1 Comment

Posted in Mostre

 

Navigare i Navigli

01 mar

Come vi avevo anticipato in un post precedente, oggi vi parlo della navigazione del Naviglio. Se volete passare una giornata in relax, una crociera sui Navigli è sicuramente un’idea originale per allontanarsi dal caos cittadino!

La possibilità di navigare i Navigli consente di vedere la città da un punto di vista diverso, quello delle acque, e di scoprire tradizioni e bellezze artistiche del territorio che normalmente ci sfuggono o non possiamo vedere. Ma, naturalmente, una crociera sui Navigli permette anche di addentrarsi nei paesaggi lombardi più caratteristici e di raggiungere oasi e percorsi naturalistici per bellissime escursioni a piedi o con le biciclette (e, in certi casi, anche con la carrozza!).

Navigare i Navigli

Si può infatti arrivare fino al Parco del Ticino, oppure al Parco Adda Nord, un sistema naturalistico di aree protette, ricco di colline, laghetti e fitta vegetazione, oltre che di preziose testimonianze storico-architettoniche del passato, in particolare del Settecento, e anche di notevoli esempi di archeologia industriale.

Di grande interesse è anche il Parco Agricolo di Milano, cuore di una rete idrica fondamentale per l’agricoltura e per gli ecosistemi naturalistici locali. Oltre a passeggiare per boschi, oasi e parchi, potrete ammirare antichi palazzi, pievi, castelli, complessi agricoli fortificati e le tipiche cascine a corte della tradizione milanese.

Si possono fare crociere di qualche ora o anche di una giornata intera. Gli itinerari sono cinque: Linea delle Conche, Linea dei Fontanili e degli Aironi di Milano, Linea delle Delizie, Linea dell’Ecomuseo e Linea Parco del Ticino.

Per prenotazioni e informazioni su modalità e organizzazione delle crociere visitate il sito Navigli Lombardi o il portale del Turismo di Milano.

 

Parco Sempione, il cuore verde di Milano

28 feb

Parco Castello di Milano

Di verde in una città non ce n’è mai abbastanza, ma devo dire che noi Milano siamo fortunati, perché abbiamo 54 parchi e 21 giardini tra cui scegliere per il nostro tempo libero e il relax. Il mio parco preferito, dove vado appena posso, è Parco Sempione, il più grande nel cuore di Milano.

Mi piace il suo fascino di parco all’inglese, con tutta la varietà di prati, aree fitte di alberi, corsi d’acqua, sentieri irregolari e piccole alture, come il centrale Monte Tordo, da cui si gode una bella vista prospettica che va dal Castello all’Arco della Pace.

Parco Sempione è anche chiamato il Parco Castello di Milano, proprio perché è sorto alle sue spalle, in quella che era la Piazza d’Armi, nel 1890, su progetto dell’architetto Emilio Alemagna. Il Parco si snoda lungo Corso Sempione, l’asse stradale voluto da Napoleone sul tracciato della storica via del Seprio, con la nuova Porta Sempione che sostituiva l’antica Porta Giovia.

Parco Sempione Milano

Il Parco Sempione ha subito alcuni importanti progetti di adeguamento nel tempo. Quello Porcinai e Viganò del 1957 portò alla pedonalizzazione della piazza Arco della Pace e dell’ultimo tratto di Corso Sempione. Nel 2003 si è concluso l’imponente restauro iniziato nel 1996 che ha portato, tra l’altro, ad aumentare l’estensione del parco fino a 386.000 mq. Sin dall’inizio Parco Sempione ha avuto uno stretto legame con il mondo dell’arte. Nella sua area hanno avuto luogo numerose esposizioni, tra cui le Esposizioni Riunite nel 1894, l’Esposizione Internazionale del 1906 e, a partire dal 1933, le esposizioni triennali d’arte, per le quali fu realizzato il Palazzo dell’Arte di Giovanni Muzio, oggi sede della Triennale di Milano.

A parco Sempione si può entrare per il sontuoso ponte d’accesso di via XX Settembre, costruito nel 1891. Potrete ammirare una varietà spettacolare di piante e flora, ma anche curiosità storico-architettoniche degne di nota, come la Torre Littoria, oggi Torre Branca, realizzata da Giò Ponti nel 1932, l’Acquario Civico di Milano, l’Arena Civica e la Biblioteca del Parco, ricavata in quello che era il padiglione per la X Triennale del 1954, progettato da Longhi e Parisi. Dagli anni ’70 il parco ospita anche diverse sculture, tra cui Storia della Terra di Antonio Paradiso, Accumulazione musicale di Armand Pierre Fernandez e i Bagni misteriosi di Giorgio de Chirico.

 
No Comments

Posted in Green

 

Il Salone del Mobile di Milano torna il 9 aprile!

27 feb

Salone del Mobile Milano 2013Ci siamo quasi… si sta avvicinando un appuntamento che ogni anno attendo con grande interesse: il Salone Internazionale del Mobile, che Cosmit Milano organizza dal 1961 e che, dunque, nel 2013 celebra la sua cinquantaduesima edizione!

Nonostante la crisi degli ultimi anni, questa manifestazione continua a suscitare grande attenzione da parte del pubblico e grande partecipazione da parte di operatori e aziende.

L’edizione del 2012 ha visto la presenza di oltre 330.000 visitatori, di cui ben quasi 190.000 provenienti dall’estero. D’altra parte il Salone del Mobile di Milano rappresenta uno dei più punti di riferimento più importanti al mondo per conoscere le tendenze più innovative nel campo dell’arredamento e, soprattutto, per misurare ogni volta quanto il made in Italy sia trascinante e fondamentale per la nostra economia.

Il Salone del Mobile Milano 2013 si terrà alla Fiera di Rho (Milano), dal 9 al 14 aprile. Anche quest’anno la fiera si articolerà in diversi saloni, ognuno rappresentativo di una specifica tipologia merceologica. Avremo quindi: Salone Internazionale del Mobile, Euroluce, SaloneUfficio, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e il SaloneSatellite, dove i giovani designer di tutto il mondo avranno occasione di esibire il loro talento e le loro proposte.

Per tutte le informazioni visitate il sito di Cosmit Milano.

E a proposito di Salone, vorrei segnalarvi un’interessantissima offerta che ho trovato in rete! Se state cercando una sistemazione a Milano per la settimana del Salone, date un’occhiata a questo loft messo a disposizione gratuitamente da un appassionato di design! ;) (la foto qui sotto l’ho presa dall’annuncio!)

Loft a Milano

 
No Comments

Posted in Fiere