RSS
 

Posts Tagged ‘Triennale di Milano’

Dracula è in Triennale!

29 nov

Non occorre essere un adolescente fanatico di Twilight per rimanere affascinati da Dracula e il mito dei vampiri, una tra le mostre più curiose e originali mai allestite alla Triennale di Milano!

Mostra Dracula

Questa mostra su Dracula, che celebra il centenario dalla morte di Bram Stoker, l’autore del romanzo Dracula, appunto, è stata ideata da Alef Cultural Project in partnership con La Triennale e in collaborazione con il Kunsthistorisches Museum di Vienna.

Si tratta di un viaggio nel mondo dei vampiri e nel mito di Dracula che, partendo da una dimensione storica e, attraversando varie trasfigurazioni leggendarie, arriva alle diverse trasposizioni letterarie e cinematografiche che sono state prodotte. 100 opere tra dipinti, incisioni, disegni, documenti, oggetti storici, costumi di scena e video indagano la figura del vampiro analizzando i miti di ieri e di oggi, i contesti storici, le implicazioni sociologiche.

Le sezioni della mostra sono tre: La realtà dietro il mito presenta una serie di opere e documenti storici eccezionali, tra cui il primo ritratto del Conte Vlad, il nobile del XV secolo la cui figura fu associata a quella leggendaria di Dracula. Bram Stoker: Dracula propone una panoramica sul vampirismo come fenomeno letterario, con particolare riguardo all’opera di Stoker. Morire di luce: il cinema e i vampiri, la terza sezione della mostra, ci porta nella leggenda dei vampiri sul grande schermo, attraverso manifesti originali e videoproiezioni che spaziano dalle prime pellicole in bianco e nero degli inizi del Novecento fino alle saghe degli ultimi anni. In particolare si potranno vedere gli storyboard originali di Bram Stoker’s Dracula di Francis Ford Coppola e l’armatura indossata da Gary Oldman nel film.

Altre interessanti variazioni sul tema sono la Donna Vamp, che affronta la figura del vampiro al femminile: una donna che distrugge attraverso il potere della seduzione, e il Design del vampiro, un racconto per immagini sulle dimore e i luoghi abitati dal vampiro.

La mostra sarà visitabile fino al 24 marzo 2013. Per maggiori informazioni visitate il sito della Triennale di Milano.

 
No Comments

Posted in Mostre

 

“Da Zero a Cento, le nuove età della vita” in mostra alla Triennale di Milano

02 mar

Fino ad ora, come ci ha insegnato anche il leggendario indovinello che la Sfinge pose ad Edipo, siamo sempre stati abituati a pensare che le fasi della vita fossero tre: infanzia, maturità e vecchiaia.

La mostra Da Zero a Cento, le nuove età della vita sembra però indicarci tutt’altro! Il progresso scientifico e tecnologico compiuto negli ultimi anni ha infatti contribuito a migliorare la nostra esistenza, rendendo il significato di età molto più fluido e complesso.

Da Zero a Cento - Mostra Triennale Milano

La mostra, ospitata alla Triennale di Milano dal 21 febbraio al 1° aprile 2012, esplora proprio questa tematica aiutando il visitatore a comprendere come e perché il nostro corpo e la nostra mente sono molto diversi da quelli delle generazioni che ci hanno preceduto, e come svilupparne meglio le potenzialità attraverso contributi sia scientifici che artistici.

Nell’ultimo secolo il corpo umano, senza che ce ne accorgessimo, ha subito cambiamenti radicali: siamo diventati più alti, più forti, più intelligenti e viviamo quasi il doppio rispetto a  prima. “Nei sei ambienti espositivi, uno per ogni età dell’esistenza umana, le intuizioni di alcuni grandi artisti contemporanei (Evan Baden, Guy Ben-Ner, Martin Creed, Hans Peter Feldmann, Stefania Galegati, Ryan Mc Ginley, Ottonella Mocellin e Nicola Pellegrini, Gabriel Orozco, Adrian Paci, John Pilson, Cindy Sherman, Miwa Yanagi) saranno messe a confronto con le attuali scoperte della scienza.” 

Attraverso alcuni exhibit i visitatori potranno scoprire alcune cose interessanti: tramite il test di Raven, per esempio, potranno capire di quanto è cresciuto il nostro quoziente intellettuale rispetto a quello dei nostri antenati oppure, grazie ad un’altra semplice prova, potranno calcolare il tessuto adiposo sulla propria pancia per valutare i rischi crescenti di malattie cardiovascolari.

Per maggiori informazioni visitate il sito della Triennale di Milano.

 
No Comments

Posted in Mostre

 

Mostra “Gioielli per Milano” in Triennale

24 gen

Ecco una mostra dedicata alle donne, le amanti dei gioielli per eccellenza! ;)

Gioielli per Milano: Solis di James Rivière

Gioielli per Milano: Solis di James Rivière

La mostra Gioielli per Milano e il sistema orafo lombardo è stata inaugurata il 12 gennaio e sarà visitabile, con ingresso gratuito, fino al 6 febbraio alla Triennale di Milano.

Un omaggio orafo al capoluogo lombardo, in onore del quale quaranta designer e produttori orafi hanno realizzato altrettanti prototipi di gioielli, esposti in anteprima per l’occasione. Essi rappresentano, secondo la curatrice Alba Cappellieri, professore di design del gioiello al Politecnico di Milano, “l’opportunità per mettere insieme persone e idee, maestri del gioiello e giovani designer, imprenditori e artigiani, ricerca e business, tradizione e innovazione, territorio e globalità”.

Questa mostra costituisce il riconoscimento di Milano come capitale della moda e del design poichè, anche per il gioiello, il territorio lombardo presenta i medesimi caratteri di eccellenza. Ma si delinea anche come punto di partenza per una nuova stagione del sistema orafo lombardo: è la prima volta, infatti, che i principali attori della filiera del gioiello convergono in un progetto comune.

Queste le aziende che hanno prodotto i quaranta gioielli ideati dai designer: Albor, Antonini, BMC, Elena Bonanomi, Alvaro Bossi, Breil, Breil Tribe, Afra Brioschi, Mario Buccellati, Maurizio Colombo, Ecojewel, Elite Gioielli, Federici, Giampiero Fiorini, Fontana’s , Forevermark con CGS, FPM di Marco Picciali, Gioielli Unici, Gioielmede, Invernizzi 1890, Jew &Co., Lazzerini, Macrì, Maschio Gioielli, MCMC, Remo Mondia, Muiraquità, Marco Peruccelli, Rossociliegia, Sanlorenzo, Dante Socci, Solis,TIA Jewels, Tornaghi, Vhernier, Maurizio Zanardi.

Per maggiori informazioni vi rimando al sito della Triennale.

 
2 Comments

Posted in Mostre