RSS
 

Posts Tagged ‘mostre fotografiche milano’

Gianni Berengo Gardin. Storie di un Fotografo

19 giu

Oggi voglio parlarvi di un’altra bellissima mostra fotografica: la mostra di Berengo Gardin!

A Palazzo Reale a Milano, dal 14 giugno all’8 settembre, tutti i fan della fotografia potranno ammirare la mostra dal titolo Gianni Berengo Gardin. Storie di un Fotografo, a cura di Dennis Curti.

Mostra Berengo Gardin

Le foto di Berengo Gardin, 180 scatti scelti tra i più significativi, sono suddivise in 9 sezioni: Gente di Milano, Morire di classe, Dentro le case, Venezia, Comunità romaní in Italia, I baci, Fede religiosità riti, Berengo Gardin reporter: le collaborazioni con il mondo e il Touring Club Italiano.

La mostra di Berengo Gardin traccia i momenti basilari dell’attività di uno dei fotogiornalisti più longevi e importanti del panorama italiano. I suoi scatti in bianco e nero manifestano la sua capacità di raccontare senza pregiudizi storie che ci parlano con semplicità e coerenza della vita e del mondo.

La grandezza di Berengo Gardin e delle sue foto sta nella loro semplicità, nell’abilità di tradurre la complessità del mondo, in quel modo di scrutare dritto dentro i soggetti, di commuovere senza retorica, nella capacità di guardare al futuro senza dimenticare il passato.

Per ulteriori informazioni potete visitare il sito ufficiale della mostra di Berengo Gardin.

 
 

iDyssey: l’Odissea raccontata con un iPhone da Stefano de Luigi

22 apr

Oggi voglio segnalarvi una mostra davvero molto particolare presso la Fondazione Stelline di Milano: si chiama iDyssey ed è un progetto fotografico e multimediale di Stefano De Luigi, fotografo tra i più apprezzati a livello internazionale e vincitore di quattro World Press Photo.

Stefano De Luigi ha seguito le tracce di Ulisse in un viaggio in dodici tappe, da Troia a Itaca, dalla Turchia alla Tunisia, dalla Grecia all’Italia e questo percorso alla ricerca del mito si è trasformato in un suggestivo racconto in 90 fotografie, 6 video e 1 multimedia, tutti realizzati rigorosamente con un iPhone!

iDyssey - Fondazione Stelline

De Luigi in iDyssey ha voluto unire, con un’idea semplice ma originale, passato e presente della nostra cultura e del nostro modo di raccontare. Da un lato la più antica testimonianza della tradizione orale e scritta, dall’altro il più innovativo dei media, che cattura le realtà in rapida trasformazione dei luoghi attraversati.

Con iDyssey, la Fondazione Stelline si conferma come una delle più vivaci istituzioni del contemporaneo. Istituita nel 1986 da Regione Lombardia e Comune di Milano, è oggi luogo di esposizioni, ricerca ed editoria, oltre che Centro di Coordinamento Musei e Raccolte d’Arte della Lombardia e del progetto Lombardia Arte Contemporanea.

La mostra iDyssey sarà visitabile fino al 26 maggio 2013. Per maggiori informazioni visitate il sito della Fondazione Stelline.

 
No Comments

Posted in Mostre

 

World Press Photo 2013 alla Galleria Sozzani

20 mar

Vi ho già decantato più volte la mia passione per la fotografia :D, motivo per cui non manco mai di segnalarvi le più interessanti mostre fotografiche a Milano!

Oggi voglio parlarvi di un evento imperdibile, di cui già vi avevo parlato lo scorso anno: la mostra fotografica World Press Photo 2013, che si terrà presso la Galleria Sozzani di Milano a partire dal 4 maggio 2013.

World Press Photo 2013

In questa esposizione si potranno ammirare le migliori fotografie dell’anno passato decretate dalla giuria della World Press Photo Foundation di Amsterdam, che ogni anno seleziona e premia le immagini scattate da fotogiornalisti, agenzie, quotidiani e riviste di tutto il mondo.

Il percorso della mostra permetterà quindi di rivivere i momenti cruciali del 2012 con la forza e la drammaticità che solo le foto riescono a trasmettere.

Tra tutte le immagini esposte vi sarà anche quella che ha vinto il premio della World Press Photo Foundation: è del fotografo svedese Paul Hansen ed è stata scattata a Gaza durante il funerale di due bambini uccisi durante un bombardamento. Quello che ha colpito i giurati è il contrasto tra la rabbia e il dolore degli adulti e l’innocenza espressa dalla morte dei bimbi.

Galleria Sozzani

World Press Photo 2013 è una mostra davvero imperdibile, forte e toccante. Per tutte le informazioni vi consiglio di visitare il sito della Galleria Sozzani.

 
 

Allo Spazio Oberdan in mostra le fotografie di Robert Doisneau

05 feb

Anche oggi un post dedicato alle mostre fotografiche di Milano (mi piacciono, che ce devo fa?!).:D

Quella di cui vi parlo oggi è davvero bella bellissima! Sto parlando della mostra di Robert DoisneauParis en liberté, l’antologica del grande fotografo francese passato alla storia per aver immortalato il celebre Bacio all’Hotel de Ville.

Mostra Robert Doisneau

Il Bacio all’Hotel de Ville

 

Dal 20 febbraio al 5 maggio 2013, allo Spazio Oberdan di Milano, potremo vedere una selezione di 200 scatti realizzati da Doisneau tra il 1934 e il 1991.

Le immagini in bianco e nero di Parigi ci restituiscono la vera anima della città: i parigini, il loro modo di vivere, la loro quotidianità fatta di uomini e donne che si amano, che lavorano, di bambini, clochard, bistrot, di antiche professioni, di mercati e caffè, tra cui spiccano quelli esistenzialisti di Saint Germain des Prés.

Quella dedicata a Doisneau potrebbe essere annoverata tra le più belle mostre dello Spazio Oberdan (secondo me)!

Paris en liberté arriva a Milano, dopo i grandi successi a Parigi, Tokio e Roma, grazie all’iniziativa della Provincia di Milano, dell’Atelier Doisneau, della Fratelli Alinari/Fondazione per la Storia della Fotografia e con il patrocinio della Ville de Paris.

Sono inoltre previsti numerosi eventi collaterali dedicati alla vita e alla cultura parigina, tra cui una rassegna cinematografica inedita curata dalla Fondazione Cineteca Italiana.

A proposito: lo sapete che il Bacio all’Hotel de Ville non fu frutto del caso? Doisneau stava realizzando un servizio fotografico per la rivista americana Life e chiese ai due giovani di posare per lui. Un’invenzione che però non fa perdere nulla al fascino immortale della foto.

Potete trovare tutte le informazioni sulla mostra sul sito dello Spazio Oberdan.

 
 

Barbie Loves Israel

04 feb

Parlo spesso delle mostre fotografiche di Milano ma quella a cui voglio dedicare il post di oggi è davvero particolare! :D

Barbie Loves Israel è un album fotografico immaginario del viaggio di Ken e Barbie in Israele!

Barbie Loves Israel

Questa curiosa galleria di immagini è in mostra dal 30 gennaio al Kitsch Bar di Milano, in Corso Sempione 5, ed è stata ideata, realizzata e curata dal fotografo Enrico Piscantini e da Maria Giovanna Callea, stylist e copy milanese.

È un diario di viaggio nato ipotizzando che Ken e Barbie abitino lontano, uno a Mumbai e l’altra in Italia, e decidano di trovarsi e amarsi in Israele. Eccoli quindi immortalati mentre vanno in spiaggia e fanno shopping a Tel Aviv, mentre su una Jeep partono in direzione di Ein Gedi e Sodoma, oppure mentre si tengono per mano passeggiando per le vie di Gerusalemme. E, una volta tornati, aspettano che anche voi andiate a vedere le “diapositive” del loro viaggio!

Barbie Loves Israel - Mostre Fotografiche Milano

Bagno nel Mar Morto

Che dite? Io sono troppo incuriosita da questa mostra!!! :D

Per maggiori informazioni visitate il sito della mostra Barbie Loves Israel e la pagina facebook!

 
 

Fashion. Un secolo di straordinarie fotografie di moda dagli archivi Condé Nast

21 gen

Le mostre fotografiche a Milano sono uno dei miei argomenti ricorrenti, soprattutto se si tratta di mostre di fotografia di moda! ;)

Quindi, come non parlare della mostra fotografica dal titolo Fashion. Un secolo di straordinarie fotografie di moda dagli archivi Condé Nast?!

Fashion - Mostra Fotografica Milano

Condé Nast è lo storico editore americano che dal 1909, con l’acquisto di Vogue, pubblica tutte le più prestigiose riviste di moda internazionali. Per lui hanno lavorato i più grandi fotografi di moda del ‘900.

Ora è possibile ammirare i loro lavori grazie alla mostra curata da Nathalie Herschdorfer, organizzata da Fondazione Forma per la Fotografia e ospitata, appunto, presso lo Spazio Forma in Piazza Tito Lucrezio Caro 1 a Milano.

Tutti i materiali in esposizione vengono dagli archivi Condé Nast di New York, Parigi, Londra e Milano, i quali per la prima volta offrono al pubblico la possibilità di scoprire queste preziose testimonianze di un secolo di arte fotografica e di moda.

Guardando le straordinarie fotografie in esposizione si può capire cosa intendesse il fotografo Edward Steichen quando disse alla prima capo-redattrice di Vogue America: “Dobbiamo fare di Vogue un Louvre”. La fotografia di moda in effetti è sempre stata un campo di grande creatività e sperimentazione. Un mondo di immaginazione visionaria che ha anticipato stili e tendenze, ha creato un linguaggio artistico di formidabile forza e influenza visiva.

La mostra Fashion dà spazio a fotografi del calibro di Cecil Beaton, Guy Bourdin, Peter Lindbergh e molti altri. Aperta fino al 7 aprile 2013, potete visitarla al costo di 7,5€!

Per maggiori informazioni visitate il sito di Spazio Forma.

 
 

Duncan fotografa Picasso

17 dic

In contemporanea alla celebre mostra di Picasso in programma fino al 6 gennaio a Palazzo Reale, un’altra mostra è stata dedicata all’artista: Duncan fotografa Picasso è, secondo me, una delle più belle mostre fotografiche organizzate di recente a Milano. O per lo meno una delle più significative dal punto di vista storico e documentario…!

Ospitata all’Instituto Cervantes di Milano, la mostra espone 28 fotografie di Picasso che il reporter americano David Douglas Duncan scattò all’artista tra il 1956 al 1961.

David Douglas Duncan Picasso

Quello tra Duncan, affermato fotoreporter della rivista Life, e il grande artista spagnolo è stato un incontro tra due geni. Iniziò quando Duncan arrivò a Cannes per conoscere Picasso, su consiglio di Robert Capa, che per qualche ragione ritenne che i due potessero diventare buoni amici. Il fotografo portò con sé un anello con scritto “Duncan – Picasso”, come regalo benaugurante. Picasso lo ricevette mentre si trovava nella vasca da bagno e proprio in quell’occasione Duncan scattò il primo ritratto dell’artista. Ne seguirono molti altri, a suggellare un’amicizia che durò fino alla morte di Picasso nel 1973.

Fotografie Picasso

Duncan era un fotografo dal taglio particolarmente incisivo e le sue fotografie di Picasso sono considerate uno dei migliori tentativi rivolti alla comprensione dell’artista spagnolo e della sua opera. Guardando Picasso nel suo atelier mentre lavora, o vicino alle sue opere, con amici, familiari, ospiti, sembra di entrare nel vivo dei suoi processi creativi e della sua poliedrica personalità.

La mostra sarà visitabile fino al 13 gennaio 2013 e l’ingresso è gratuito. Per orari e informazioni visitate il sito dell’Instituto Cervantes.

 
 

Fashionality: fotografia di moda emergente in mostra presso Camera16 Milano

17 ott

Di mostre fotografiche a Milano ce ne sono davvero tante e quelle che mi piacciono di più in assoluto sono quelle di fotografie di moda per cui oggi vorrei segnalarvi Fashionality, una mostra ad ingresso gratuito che sarà visitabile negli spazi di Camera16 a Milano, in via Pisacane 16, fino al 27 ottobre.

Protagonisti della mostra, a cura di Francesca Spiller e Carlo Madesani, saranno gli scatti di sei fotografi emergenti: Andrea Artemisio, Olga Cafiero, Luca De Santis, Claudia Grassl, Marton Perlaki, Brea Souders.

L’obiettivo di Fashionality è quello di ampliare la tradizionale percezione della fotografia di moda facendo sì che abbracci anche immagini dallo stile personale che, normalmente, non ricadrebbero sotto l’etichetta di fashion photography  ma che, tuttavia, non apparirebbero fuori luogo se pubblicate su riviste di moda.

Una serie di scatti evocativi, al confine tra moda e libera ricerca, che non sono vincolati a tendenze e logiche commerciali ma che comunicano semplicemente modi di essere celebrando l’individualità, l’identità personale e l’auto-espressione. Tra queste lo scatto SunBurn in Naples di Brea Souders:

Fashionality

Per maggiori informazioni visitate il sito di Camera16 Milano.

 

Mostre fotografiche a Milano: Juergen Teller in mostra a Palazzo Reale

04 ott
Mostra Juergen Teller

The Girl With The Broken Nose

Visto che è da un po’ che non parlo di mostre fotografiche a Milano, eccomi qua con la mostra dedicata a Juergen Teller!

Inaugurata lo scorso 20 settembre a Palazzo Reale a Milano, in concomitanza con l’inizio della Settimana della Moda di Milano, la mostra dal titolo The Girl With The Broken Nose sarà visitabile, ad ingresso gratuito, fino al 4 novembre.

La prima personale dedicata al celebre fotografo di moda, a cura di Francesco Bonami, consta di 9 opere di grande formato oltre ad una serie di vetrine che raccolgono scatti, libri, appunti visivi e testimonianze che permettono la creazione di un percorso di narrazione dell’attività professionale di Teller iniziata alla metà degli anni Novanta.

Un artista che ha portato nella fotografia il suo personalissimo stile, frantumando i confini tra arte, giornalismo, pubblicità e moda e che ha inventato una nuova raffigurazione – basti pensare allo scalpore che suscitarono i ritratti di Winona Ryder, Sofia Coppola, Charlotte Rampling, Bjork e Vivienne Westwood.

The Girl With The Broken Nose è la scultura di cemento di una bambina a cui la brutalità del tempo e delle intemperie ha portato via il naso, ma è anche una fotografia romantica. Per questo è stata scelta anche come titolo della mostra: una mostra che raccoglie immagini brutali ma allo stesso tempo romantiche.

 

 
No Comments

Posted in Moda, Mostre

 

Scatti Olimpici alla Triennale di Milano

08 ago

In occasione delle Olimpiadi di Londra 2012, ancora in corso, la Triennale di Milano ha dedicato una mostra fotografica proprio a questo evento sportivo.

Scatti Olimpici è il titolo della mostra che rappresenta una raccolta di foto delle Olimpiadi tratte dall’archivio del TCI – Touring Club Italiano.

Foto Olimpiadi

Una trentina di fotografie che immortalano momenti di gloria e di sconfitta, attimi di estrema felicità e di sconforto, spalti deserti e stadi super affollati. E soprattutto gli atleti che sono entrati nella storia con i loro successi alle Olimpiadi di Roma, Londra, Helsinki, Città del Messico.

Infine altre immagini immortalano, accanto ai grandi atleti, situazioni in cui persone comuni sono diventate protagoniste dello sport.

Il percorso si conclude con alcuni video, una selezione di fotografie delle città che hanno ospitato le moderne Olimpiadi e un filmato di una scuola di vela.

L’ingresso è gratuito e la mostra sarà visitabile fino al 2 settembre.

Per maggiori informazioni visitate il sito della Triennale di Milano.