RSS
 

Posts Tagged ‘Hangar Bicocca’

Hangar Bicocca a Milano

10 apr

Oggi voglio parlarvi dell’Hangar Bicocca poiché non tutti sanno cosa sia!

Già ve ne avevo parlato quando, a novembre, sono salita su On Space Time Foam, l’installazione artistica di Tomás Saraceno ospitata proprio all’interno dell’Hangar Bicocca, il quale, oltre alla qualità delle proposte artistiche che presenta, ha anche il merito di offrire gratuitamente mostre e servizi al pubblico.

Nato nel 2004 per iniziativa della Regione Lombardia e di Pirelli &C., l’Hangar Bicocca è sorto sugli spazi di un vecchio stabilimento dell’Ansaldo-Breda ed è divenuto oggi uno dei più importanti riferimenti milanesi per le discipline artistiche visive e performative.

Hangar Bicocca

Le mostre dell’Hangar Bicocca si distinguono per il loro carattere fortemente orientato alla ricerca e alla sperimentazione e per i progetti site specific, pensati e allestiti appositamente per le strutture particolarissime dell’Hangar. Alcune sono temporanee mentre altre sono permanenti.

La ristrutturazione del 2012 ha reso disponibili nuovi spazi e nuovi servizi come, ad esempio, un’area polifunzionale che, oltre a servire per incontri, dibattiti e consultazione di riviste, libri e cataloghi, viene utilizzata anche come sala proiezione per rassegne d’autore.

Tra le mostre all’Hangar Bicocca, vi segnalo quella in corso, Primitive, dell’artista e filmaker thailandese Apichatpong Weerasethakul, in programma fino al 28 aprile. Con questo progetto, iniziato nel 2009, il regista rielabora la storia di Nabua, un villaggio nel nord della Thailandia oggetto di tragiche repressioni da parte dell’esercito di stato tra gli anni ’60 e ’80 del Novecento. La storia è stata reinterpretata anche coinvolgendo in un lavoro artistico alcuni giovani del luogo, nipoti dei dissidenti di un tempo.

Tra le mostre permanenti invece io sono rimasta colpita da I Sette Palazzi Celesti di Anselm Kiefer, realizzata proprio per l’Hangar nel 2004, che presenta sette torri, del peso di 90 tonnellate ciascuna, che hanno altezze variabili tra i 14 e i 18 metri e che sono state realizzate in cemento armato utilizzando come elementi costruttivi dei moduli ottenuti dai container.

Mostre Hangar Bicocca

I Sette Palazzi Celesti di Anselm Kiefer

 

L’Hangar Bicocca si trova in via Chiese 2 a Milano, all’interno del quartiere Bicocca da cui ha preso il nome. Io vi consiglio di visitarlo almeno una volta! :)

Per informazioni su attività, eventi e orari, consultate il sito dell’Hangar Bicocca.

 

On Space Time Foam all’Hangar Bicocca

20 nov

Sabato scorso, tutta bella contenta, ho trascinato a forza :D un paio di persone con me fino all’Hangar Bicocca per salire su On Space Time Foam, la nuova installazione artistica di Tomás Saraceno… un’esperienza da provare (a meno che non soffriate di vertigini o claustrofobia!).

On Space Time Foam

Fino al 3 febbraio prossimo sarà possibile “accedere” a questa opera: una struttura formata da tre livelli di membrane in PVC, trasparenti e fluttuanti, su cui ci si può muovere gattonando, provando così la sensazione di essere quasi sospesi nel vuoto, a 24 metri d’altezza.

Con questa installazione il trentanovenne artista argentino segna una nuova tappa nel suo visionario percorso di ricerca. Il suo esperimento aereo, assolutamente inedito nel panorama dell’arte contemporanea, ha richiesto l’intervento di un team interdisciplinare di ingegneri e architetti.

Le membrane sono sostenute e gonfiate dall’aria calda e il movimento di ogni visitatore determina un cambiamento della struttura, quasi fosse un organismo vivo, sensibile alle più piccole variazioni di pressione. On Space Time Foam chiede ai visitatori non solo di interagire con l’opera, ma di condividere i principi che la ispirano: il superamento delle barriere fisiche, comportamentali, sociali e la ricerca di modelli di vita sostenibili per il nostro pianeta.

Hangar Bicocca - Tomas Saraceno

Per chi non volesse salire in alto, è possibile osservare l’installazione anche da sotto. Ad accompagnare la visita, alcuni libri e film scelti da Saraceno come chiavi di lettura che ogni visitatore può interpretare liberamente.

Per poter provare questa esperienza dovete recarvi di persona (e muniti di documento d’identità che attesti che siete maggiorenni) all’Hangar Bicocca e prenotare il primo orario disponibile poiché possono accedere all’installazione solo 15 persone alla volta ogni mezzora.

Per maggiori informazioni visitate il sito dell’Hangar Bicocca.

 
No Comments

Posted in Eventi